NewPilgrimAge (NPA)

All'interno del progetto NewPilgrimAge (NPA), incentrato sulla figura di San Martino e sulla sua eredità spirituale e morale come volano per lo sviluppo locale, Albenga ha raccolto soluzioni innovative e creative collegate all'eredità di San Martino, che verranno attuate nel corso del 2019.  Il progetto mira a promuovere servizi di volontariato nell’ambito della preservazione e trasmissione del patrimonio culturale tangibile ed intangibile, il “riutilizzo” dell’eredità culturale attraverso l’industria creativa e culturale, un’offerta turistica sostenibile che valorizzi il territorio.

Grazie a questo progetto, Albenga rafforzerà la propria capacità di cooperazione con altri paesi europei e potrà porre il punto di partenza per la costruzione di una strategia di sviluppo di medio-lungo periodo che coinvolge attivamente la comunità ingauna nel disegno di iniziative condivise.

San Martino e Albenga

San Martino si è fermato 4 anni ad Albenga sull’Isola Gallinara ed è per questo che Albenga è chiamata a ripercorrere il suo viaggio che parte dalla sua città natale passando poi per altre città del centro Europa arrivando in Italia per finire poi il suo viaggio in Francia.

Verrà ricreata una sorta di cammino, di percorso attraverso diversi paesi e territori durante il quale venire a contatto non solo con la figura di San Martino, ma con i suoi valori, i principi, la spiritualità che questo può ispirare. Albenga è l’unico comune italiano che partecipa al progetto e verrà sostenuto da idee e iniziative culturali per tutto il 2019 nel territorio ingauno.

Scopri l'Isola Gallinara

 

Via Sanctis Martini

San Martino, simbolo della condivisione, è uno dei santi più popolari in Europa centrale con migliaia di monumenti a lui dedicati, ma anche con un patrimonio culturale intangibile che consente di mantenere viva la sua memoria. A lui è dedicata anche una delle European Cultural Ruote, la Via Sanctis Martini che congiunge Samaria (oggi Szombathely, città leader del progetto) in Ungheria, sua città natale, con Tours (in Francia) di cui fu vescovo.

Tutte le città che partecipano al progetto sono situate lungo questo percorso e sono motivate a far rivivere, attualizzandola, questa eredità culturale e a promuovere i valori comuni di solidarietà ed ospitalità legati a San Martino. Ungheria, Slovenia, Croazia ed Italia coopereranno al progetto.